× Home L'editoriale Il Calderone di Kathleen Luna del Mese Avalon Ordine Druidico di Avalon News Argomenti Download Photo Video Links Contatti

Ciclo Irlandese

Il ciclo Irlandese è una saga che comprende leggende e miti della tradizione celtica della vecchia Hibernia, tramandati per via orale e successivamente compendiati in epoca medievale. La moderna narrativa, nonostante gli argomenti siano a volte sovrapposti, tende ad individuare quattro cicli.

Il primo, o ciclo mitologico, descrive il periodo delle origini, risalente a migliaia di anni fa, quando l’Irlanda fu terra di conquista di diversi popoli stranieri che la leggenda vorrebbe addirittura presuli atlantidei. Tra questi spiccano i Tuatha de Danan, che avrebbero combattuto e sconfitto i terribili Fomori, i giganti monoculari guidati da Balor occhio cattivo, nella battaglia di Magh Tuireadh.

Incerta è l’origine dei Tuatha de Danan che alcuni riconducono a vere e proprie divinità, mentre altri sono propensi a ritenere si trattasse solamente di un popolo, ancorché dotato di straordinaria forza e mirabile padronanza nelle arti magiche. Tra i vari guerrieri dei Tuatha spiccano, per eroismo e ardimento, Dagda e Ogma, il cui ultimo sarebbe l’artefice degli Ogham, l’alfabeto arboreo dei Druidi. Con l’arrivo dei Gaeli poi, il loro capo Lug avrebbe deciso di far ritirare la sua gente nel sottosuolo, dando vita a tutta una serie di fiabe relative al “Popolo fatato”.

Nel secondo ciclo, detto di Ulster, ambientato in epoca cristiana nell’omonima provincia, si raccontano le vicende del Re Conchobar mac Nessa e del grande eroe Cu Chulainn. Sullo sfondo di una società prettamente guerriera, si svolgono tutta una serie di avventure romantiche e tragiche, su tutte la tragedia di Deirdre. Spendiamo due parole su Cu Chulainn, il personaggio più importante della saga. Nato dal connubio tra il Dio Lug e la figlia del Re dell’Ulster, da ragazzo uccide il feroce cane del fabbro di corte Culann. Per risarcire la grave perdita si sostituisce al cane come guardia, da cui l’epiteto di “Mastino di Culann”.

Il terzo ciclo, detto feniano, è sempre incentrato sull’epopea di alcuni tra i maggiori eroi irlandesi, ma anche di clan scozzesi in Irlanda, che peraltro talvolta si ripetono nei vari filoni, anche se temporalmente più spostati in avanti, intorno al III secolo d.c.

In particolare si tratta degli avvenimenti legati al popolo dei Fianna (da cui il nome) e del loro condottiero Fionn mac Cumhaill. Anche in questo caso le prime forme scritte risalgono all’epoca medievale, frutto comunque di una pregressa e cospicua tradizione orale.

Ad aprire la saga la battaglia tra due clan, l’uno guidato da Fionn e l’altro dal suo acerrimo rivale Goll mac Morna. La contesa ha origine in quanto il “cattivo” Goll uccide in battaglia il padre di Fionn ancora adolescente, che scampa al massacro e viene cresciuto e istruito da un druido folletto in una foresta. Narra la leggenda che il suo Maestro, avendo pescato il Salmone della Saggezza, chiede a Fionn di cucinarlo per lui, ma il ragazzo, essendosi scottato durante la sua preparazione, istintivamente si porta il dito il bocca e pertanto acquisisce tutto la conoscenza ideabile. Acquisendo pertanto la saggezza del salmone divenne un saggio e abile condottiero ponendosi, appunto, a capo dei Fianna. Varie sono le leggende intorno a questa figura epica, dalla sua presunta immortalità alla attribuita creazione dell’isola di Man, ottenuta scagliando un grosso blocco di terra in mare per fermare i nemici pronti ad attaccare l’Irlanda.

Una curiosità: il salmone rappresenta la saggezza in quanto pare si nutra anche dei frutti che cadono nei fiumi dagli alberi di nocciolo adiacenti le rive, che nella tradizione celtica è l’albero della saggezza per eccellenza.

Non mancano naturalmente anche le vicende amorose, tra cui spicca quella tra Diarmuid and Gráinne, che per certi versi ricorda e anticipa la tormentata storia d’amore tra Tristano e Isotta.

Il quarto e ultimo ciclo, o ciclo storico, è incentrato principalmente sulla storia e sulle genealogie dei re, alcuni leggendari, altri storicamente esistiti, che si sono alternati a partire dal V secolo fino al Medioevo inoltrato, protagonisti, in particolare, di epiche battaglie contro le popolazioni norrene.

Finnian

Ricerca Nel Sito

Il Nostro Clan

Il Logo del nostro Clan

Luna Corrente

Copertina del Libro All'ombra del Tempio

Back to Top